Corso di Alta Formazione in Mediazione Culturale

La figura del Mediatore Culturale e Interculturale è il frutto della necessità di disporre di  Operatori esperti in MEDIAZIONE CULTURALE in grado di favorire e di potenziare l’interazione e l’integrazione dei soggetti deboli (immigrati e persone con problemi di inserimento) con i numerosi servizi di supporto che gli Enti Pubblici (Stato, Regioni, Province e Amministrazioni Comunali) – e Privati (Cooperative, Associazioni, Enti no profit, ecc.) offrono.

In particolare nell’ambito sociale e nell’area socio sanitaria, scolastica e amministrativa l’erogazione di tali servizi è spesso limitata dalla carenza di operatori competenti, cioè MEDIATORI CULTURALI, che sappiano gestire in modo soddisfacente i complessi rapporti tra offerta e fruizione.

Il Mediatore Culturale e Interculturale è l’interfaccia preferita tra l’ambiente di supporto e assistenza e i fruitori che, portatori di un disagio sociale o di culture diverse, non sono in grado di utilizzare adeguatamente interventi per evolvere verso situazioni di maggiore integrazione.

Il Mediatore Culturale e Interculturale ha quindi la straordinaria e stimolante funzione di facilitare l’evoluzione del processo di inserimento nella realtà italiana ed europea delle persone in stato di difficoltà.

Il presente Corso ha appunto lo scopo di formare una figura professionale che avrà le competenze per interagire in modo efficace con le comunità, gli operatori e i fruitori dei servizi.

Aree di operatività:

Responsabili che operano nelle funzioni amministrative e gestionali. – Servizi nelle Unità operative (ospedali, scuole, carceri). – Comunicatori URP per stranieri ecc..

Attestazione conseguita:  Esperto in Mediazione Culturale e Interculturale 

Durata del Corso: 30 unità didattiche (1 unità didattica corrisponde a 90 minuti di lezione).  Svolgimento al sabato dalle ore 9,00 alle ore 13,30.

Costo del Corso: 1000 €

ARGOMENTI DEL CORSO

Modulo 1(9 UD) LA MEDIAZIONE E IL MEDIATORE CULTURALE

  • M.1.1 ANTROPOLOGIA CULTURALE
  • M.1.2 RIFERIMENTI DI SOCIOLOGIA E PSICOLOGIA PER IL MEDIATORE.
  • M.1.3 PEDAGOGIA ED EDUCAZIONE INTERCULTURALE
  • M.1.4 IL MEDIATORE CULTURALE E GLI AMBITI DI INTERVENTO.
Modulo 2(6 UD) LA COMUNICAZIONE INTERPERSONALE E INTERCULTURALE. VARIE MODALITÀ DI COMUNICAZIONE.
Modulo 3(3 UD) INFORMATICA – SITI E FONTI IN RETE. GLI STRUMENTI PER L’UTILIZZO OTTIMALE DEGLI STRUMENTI INFORMATICI NELL’AMBITO DELLA MEDIAZIONE CULTURALE. METODO DI RICERCA.
Modulo 4(6 UD) NORMATIVA RIFERITA ALLA MEDIAZIONE CULTURALE IN ITALIA E NELL’UNIONE EUROPEA.
Modulo 5(6 UD) CULTURE GIURIDICHE COMPARATE DEI GRUPPI DI PIÙ MASSICCIA IMMIGRAZIONE.

Per ulteriori informazioni, programmi e iscrizioni cliccare su moduli iscrizione o telefonare allo 0332/237304.